Kessaku, come si chiama un capolavoro

La perfezione della semplicità. Questo il concetto cui si ispira Kessaku, un progetto che nasce dalla volontà di apportare alla tradizione manifatturiera italiana, il soffio leggero del gusto estetico giapponese, che racchiude nel suo eccelso minimalismo, l'essenza della perfezione della Natura. Il termine Kessaku significa "capolavoro", ciò che appunto crea la Natura e i suoi elementi: l’aria, il mare, il vento, la terra: capaci di levigare forme e aspetti di materiali eterni.

Genuinità e autenticità sono i valori celebrati dal concetto Kessaku. Eccessi affannosi e continui cambiamenti, sono l'ossessione della nostra epoca. Il susseguirsi caotico di idee, tendenze, linguaggi, ha progressivamente offuscato i valori solidi e profondi che da sempre hanno legato l'essere umano agli oggetti in un concetto affettivo ben diverso dal materialismo.
Kessaku vuole distinguersi come punto di riferimento per chi invece è alla ricerca di qualcosa di pulito, libero, concreto. Un oggetto che non copra le personalità ma le esalti e le ispiri a rallentare e godersi il viaggio.